Alcuni alimenti e sostanze nutritive sono grado di ridurre la densità ossea e di aumentare il rischio di osteoporosi. Qui troverete ulteriori informazioni su come personalizzare la vostra dieta per compensare questo danno.

Probabilmente sapete che il calcio e la vitamina D sono necessari per costruire ossa forti. Ma quello che forse non sapete è che ci sono alcuni elementi nella vostra dieta che possono effettivamente ridurre la densità ossea, aumentando il rischio di osteoporosi.

Dieta e Osteoporosi: troppe proteine possono abbassare la densità ossea

Hai sicuramente bisogno di proteine per costruire ossa forti, ma quando se ne assumono troppe, il corpo produce sostanze chimiche chiamate solfati che possono causare la perdita di calcio presente nelle ossa. Quest’effetto sulle ossa è più probabile che si verifichi con proteine animali piuttosto che con proteine vegetali. Negli ultimi Nurses Health Study II, condotto dalla Harvard Medical School, 116,686 donne sono state seguite per 10 anni. I ricercatori hanno scoperto che le donne che mangiavano carne rossa almeno cinque volte alla settimana avevano una maggiore probabilità di avere una frattura ossea rispetto alle donne che mangiavano carne rossa solo una volta alla settimana.

Dieta e osteoporosi: il ruolo delle bevande contenenti caffeina

In un recente studio su 31,527 donne svedesi da 40 a 76 anni, condotti dal Dipartimento svedese del National Food Administration di Tossicologia, i ricercatori hanno trovato che le donne che bevono 330 milligrammi di caffeina o più al giorno – l’equivalente di circa quattro tazze di caffè – hanno un aumento del rischio di fratture ossee. Questo rischio è stato particolarmente notato in donne che hanno avuto un minor consumo di calcio. I ricercatori non hanno trovato un’associazione tra il consumo di tè e un aumentato rischio di fratture ossee. Una ragione potrebbe essere che il contenuto di caffeina nel tè è in genere la metà di quella nel caffè.

La recente Framingham Osteoporosis Study ha misurato la densità minerale ossea nelle costole e nei fianchi di 1.413 donne e 1.125 uomini attraverso la frequenza del loro consumo di bevande analcoliche. I ricercatori hanno concluso che cola e bevande a base di diet cola (o altre bevande gassate) può causare perdite a livello osseo nelle donne e potrebbe coinvolgere non solo la caffeina, ma anche il fosforo presente nella cola. “E’ probabile che la connessione fra il consumo di bevande gassate e la deteriorazione delle ossa sia dovuto anche per il fatto che si preferisce consumare soda e simili invece del latte, diminuendo l’assunzione di calcio”, dice Kristine Cuthrell, RD, nutrizionista di ricerca e coordinatore del progetto, Cancer Research Center di Hawaii, University of Hawaii a Honolulu.

Dieta e Osteoporosi: Il Retinolo di vitamina A

Nel Nurses Health Study II, i ricercatori hanno scoperto che le donne che assumono vitamina A in dosi superiori a 3.000 microgrammi (mcg) al giorno avevano il doppio delle probabilità di soffrire di una frattura dell’anca rispetto alle donne che prendono 1.500 mcg o meno un giorno di vitamina A. Anche se la vitamina A è necessario per la crescita ossea, troppa forma un retinolo che interferisce con l’assorbimento della vitamina D, che, a sua volta, provoca la perdita ossea. La forma di retinolo della vitamina A può essere trovato in alimenti di provenienza animale come fegato, tuorlo d’uovo, e prodotti lattiero-caseari, nonché integratori alimentari. La forma beta-carotene di vitamina A, che si trova in fonti vegetali come carote e patate dolci, non è stato collegato ad un impatto negativo sulla salute delle ossa.

Dieta e Osteoporosi: altri fattori che possono aumentare il rischio

Altri fattori dietetici che possono influenzare la densità ossea includono:

Sodio. Troppo sodio nella dieta può causare l’spulsione di calcio nelle urine e sudore. Il sodio è trovato in sale da tavola e molti alimenti trasformati.

Ossalati, un’altra forma di sale presente in alcuni alimenti, può impedire di assorbire il calcio se gli ossalati e calcio sono contenuti nello stesso prodotto alimentare. Spinaci, rabarbaro, e patate dolci contengono ossalati. Anche se questi alimenti possono giocare un ruolo in una dieta sana, non dovrebbero essere considerati fonti di calcio. Fortunatamente, ossalati non interferiscono con l’assorbimento di calcio da altri alimenti consumati allo stesso tempo come i cibi ossalato contenenti.

Crusca di frumento. L’unico cibo conosciuto per ridurre l’assorbimento di calcio quando mangiato, allo stesso tempo il calcio è 100 per cento crusca di frumento. Se si prendono integratori di calcio, alimenti contenenti crusca di frumento devono essere consumati due o più ore prima o dopo l’assunzione del supplemento.

Alcool. Il bere eccessivo di bevande alcoliche può anche essere associato ad una più bassa densità ossea perché l’alcol interferisce con l’assorbimento di calcio e vitamina D. Per ridurre il rischio di osteoporosi, limitare l’assunzione di alcol a un bicchiere al giorno.

Dieta e Osteoporosi: Riequilibrare con frutta e verdura

“Una dieta povera di frutta e verdura e ricca di proteine animali e carboidrati, tenderà a causare acidosi lieve che, nel tempo, può contribuire alla perdita di massa ossea significativa”, dice Cuthrell. “Neutralizzare una dieta acido-produttiva, che si può fare semplicemente mangiando più frutta e verdura, può essere una chiave importante per ridurre la perdita di tessuto osseo durante l’invecchiamento.”

Assumere una dieta equilibrata può essere difficile quando si sta cercando di mantenere le ossa sane. Tuttavia, ottenere la quantità raccomandata di calcio ogni giorno per compensare qualsiasi perdita di calcio causata da tutti gli altri alimenti che mangiate è il modo migliore per prevenire la perdita di massa ossea.